Adolescenti che si mettono a dieta: ecco un problema per i genitori

0
443
adolescenti dieta

Sono davvero tantissimi gli adolescenti che non hanno un buon rapporto con il proprio fisico e, di conseguenza, prendono la decisione di mettersi a dieta. Tra l’altro, si tratta di una situazione piuttosto complicata spesso anche per i genitori, dal momento che non sanno mai bene come comportarsi e, a volte, come intervenire.

Adolescenti e diete

Certamente il periodo adolescenziale è ricco di difficoltà e ansie, ma i cambiamenti non avvengono unicamente a livello psicologico. Infatti, anche il fisico cambia notevolmente e si raggiunge una maturità che probabilmente prima non si poteva immaginare. Anche i genitori hanno il compito di spiegare ai figli quello che succede.

Dati preoccupanti

L’Osservatorio Nazionale Adolescenza mette sul tavolo dei dati particolarmente preoccupanti. Il 42% degli adolescenti ha ammesso di aver seguito una dieta quantomeno una volta nella loro esistenza. Il 35% pratica delle diete decise in via del tutto autonoma. Addirittura nel 10% dei casi il riferimento è alle diete che si trovano sul web oppure sfruttano i suggerimenti delle varie applicazioni.

Cosa devono fare i genitori

I genitori, quindi, devono capire come comportarsi nei confronti degli adolescenti da questo punto di vista. Prima di tutto, devono prestare la massima attenzione a non trattare con superficialità tutta la situazione. Il sarcasmo, in questi casi, è probabilmente da evitare, altrimenti potrebbe portare facilmente a delle reazioni spiacevoli.

Non incoraggiare le diete

È importante che i genitori operino in modo tale da scoraggiare le diete. Non dovete assecondare subito le richieste dell’adolescente. Altrimenti, il rischio è quello che passi il messaggio per cui ha effettivamente la necessità di perdere peso e che dovrebbe provvedere a migliorare il suo fisico.

Ci vuole pazienza

Altrettanto fondamentale, dal punto di vista genitoriale, è mantenere la massima pazienza in questi casi. Non sono situazioni semplici, ma con la calma si può uscire anche da intrighi piuttosto complessi. Rimproverando i figli adolescenti oppure con un comportamento intollerante o invadente, il pericolo è che si chiudano ancora di più nelle loro convinzioni.

Supporto e amore

Un altro prezioso consiglio da seguire è quello di cercare di mettersi nei panni dei figli che stanno attraversando quel determinato momento. L’apertura e la comprensione nei confronti del problema sono davvero decisivi per poter aprire un dialogo fruttuoso con i figli. Questi ultimi, infatti, hanno bisogno proprio di sentirsi ascoltati e di avere qualcuno che li supporti, ma li doni anche tanto amore.

Commenti

commenti