Bugie e adolescenti: come devono comportarsi in questi casi i genitori?

0
119
gestire figli preadolescenti

Spesso e volentieri, il legame tra bugie e adolescenti è estremamente intenso. Insomma, questa è l’età della ribellione e può capitare piuttosto di frequente che i figli dicano delle bugie ai propri genitori. Ecco, quindi in questi casi mamma e papà come dovrebbero comportarsi?

Bugie e adolescenti, che dispiacere per i genitori

Le bugie sono uno di quegli argomenti che non fanno mai piacere ai genitori. Dal punto di vista degli adolescenti, però, si tratta di un sistema che può portarli a raggiungere quella che si può definire autonomia. Con tutte le dovute limitazioni, le bugie possono essere anche ritenute fisiologiche entro certi contesti.

Educazione alla verità

Ecco qualche consiglio che viene donato da Paola Scalari, psicoterapeuta e psicologa dell’età evolutiva. Il genitore ha il compito di provvedere all’educazione dei figli alla verità. Questo deve essere sempre e comunque l’obiettivo principale della sua funzione. Lo scopo non è solo quello di realizzare un rapporto che si fondi sulla fiducia, ma serve anche allo stesso adolescente per abituarsi a fare i conti con la realtà. Le bugie, in fin dei conti, non possono nasconderla e non serve a nulla scappare di fronte alle proprie responsabilità.

Le bugie fisiologiche

In qualche occasione, però, per gli adolescenti diventa quasi fisiologico dire delle bugie. Si tratta di un sistema che torna utile per lo sviluppo della loro autonomia. Spesso tengono un comportamento del genere i bambini più piccoli: dicono delle bugie per provare quella sorta di ebbrezza di non essere del tutto trasparenti con i propri genitori, oppure per celare qualche disastro che hanno appena combinato.

Necessità di mostrare la loro autonomia

Capita ancora più spesso con i ragazzi nella fase di preadolescenza e dell’adolescenza. È quell’età in cui si certifica il passaggio dalla dipendenza verso i genitori ad una necessità continua di mostrare quanto riescano a gestirsi in totale autonomia, senza più l’aiuto di nessuno. È per questo motivo che spesso prendono delle decisioni in totale disaccordo con le preferenze di mamma e papà.

Come comportarsi in questi casi?

In alcuni casi, può capitare invece che i figli dicano delle bugie per nascondere qualcosa che provocherebbe un dispiacere ai genitori. Il motivo? Semplicemente perché sanno già perfettamente che papà e mamma non sarebbero assolutamente d’accordo con il comportamento che hanno tenuto. Quindi, come si devono comportare i genitori? Quando le bugie sono piccole bisogna accettarle di buon grado. Quando sono grosse, devono essere biasimate e punite.

Commenti

commenti