Skullbreaker Challenger, una sfida violenta che mette paura ai genitori

0
165
cyberbullismo

Una nuovissima sfida violenta che sta spargendo preoccupazione tra tutti i genitori e che prende il nome di Skullbreaker Challenge. Un fenomeno in continuo aumento dai tratti veramente pericolosi, che viene messo in atto da parte di due ragazzini nei confronti di una terza persona, la vittima, che non ha la minima idea di quello che sta succedendo, che viene spinta e finisce a terra.

Un fenomeno che, purtroppo, sta assumendo dei contorni sempre più virali ed ecco spiegata la ragione per cui un gran numero di genitori comincia ad avere timore e paura. Questo fenomeno, come spiega alla perfezione Matteo Lancini, psicologo psicoterapeuta, che nasce dal fatto di avere una scala di valori completamente errata, in cui la popolarità viene messa spesso e volentieri al primo posto.

Il fenomeno Skullbreaker Challenge è stato di recente lanciato sul social network TikTok e, in men che non si dica, si è diffuso a macchia d’olio. In questi casi, chi prende parte a questo gioco non ha per nulla la consapevolezza dei rischi che potrà correre, ma diventa semplicemente una vittima che non sa cosa lo aspetta.

Questa presunta sfida funziona in questo modo. Due ragazzini, che hanno la piena conoscenza di questo “gioco”, fanno un salto alternandosi e, nel momento in cui arriva la terza persona in mezzo, i due compiono una specie di sgambetto, facendo in modo che quest’ultima finisca per terra.

Nella maggior parte dei casi la vittima cade di schiena in modo rovinoso e il rischio maggiore che si può correre è quello che da tale impatto possano generarsi altre conseguenze pericolose per la propria salute. La vittima, infatti, può anche battere pericolosamente la testa e farsi davvero molto male.

Secondo il pensiero dello psicologo psicoterapeuta Matteo Lancini, però, le ragioni dietro ad un simile fenomeno non si riferiscono agli adolescenti, quanto piuttosto ad un sistema di valori completamente sballato che ormai viene preso come metro di misura nella società attuale e che riguarda in primis ovviamente gli adulti.

Nella società in cui viviamo al giorno d’oggi, infatti, pur di ottenere e raggiungere il successo, si è disposti a fare di tutto. L’etica è scomparsa e le regole hanno fatto la stessa fine. Di conseguenza, diventa fondamentale il ruolo degli adulti nel cominciare a diffondere dei modelli di identificazione che si possono definire alternativi. D’altra parte, tutti questi fenomeni sono frutto di una società che è sempre più in competizione, in cui il successo e la popolarità dominano su ogni altro aspetto.

Commenti

commenti