Social network e adolescenti: ecco qual è l’effetto sul loro benessere

0
60
Genitori e social
Adolescenti e genitori : rapporto coi social

Il rapporto tra social network e adolescenti è sempre più complesso di quello che si potrebbe pensare. Nel corso degli ultimi tempi è stato diffuso uno studio inglese legato a più di 12 mila ragazzi, che ha riscontrato dei risultati davvero sorprendenti. Infatti, sembra che gli effetti dei social sui giovani non siano poi così dannosi.

Social network e adolescenti, che legame c’è?

Per il momento, però, è bene attendere prima di emanare delle sentenze, soprattutto in virtù del fatto che questa è una materia che ha bisogno ancora di ulteriori studi e approfondimenti prima di poter essere compresa appieno. Da un altro punto di vista, serve comunque che i social stessi diano collaborazione massima per poter effettuare delle ricerche su dati effettivi e reali.

I social network sono davvero solo un danno per i ragazzi di oggi?

C’è la convinzione diffusa, al giorno d’oggi, che trascorrere del tempo sui social network rappresenti un danno per gli adolescenti. Vari studi hanno svelato come esista una correlazione tra un notevole impiego dei social e un incremento del pericolo di sviluppare dei sintomi legati alla depressione oppure degli stati di completo malessere.

Una delle ultime ricerche in merito a questo tema ha messo in evidenza come non è il tempo che si trascorre su Instagram e sugli altri social network a determinare l’umore di un adolescente. Ovviamente, ciò non vuole assolutamente dire che questi risultati possano sdoganare in tutto e per tutto i social.

Mancano ancora abbastanza dati per potersi schierare in questo dibattito

Il gruppo di ricercatori ha sottolineato come sia difficile schierarsi dal lato pro social oppure dall’altra parte della barricata. Infatti, non ci sono ancora sufficienti informazioni per supportare un movimento piuttosto che l’altro e ogni presa di posizione sarebbe chiaramente non ancora matura, in modo particolare quando si tratterà di scegliere che tipo di regolamentazione applicarvi.

Sono tante le cose da migliorare

Il pericolo, quindi, che si potrebbe correre è che intorno a questa tematica ci sia una discussione particolarmente accesa, ma che non ci siano sufficienti fatti e dati a disposizione per poter formulare qualsiasi tipo di ipotesi. Quindi, è fondamentale che vengano portate a termine tante ricerche su questo argomento. È chiaro che anche il lavoro degli stessi ricercatori deve fare dei passi in avanti, soprattutto dal punto di vista delle metodologie sfruttate, visto che ci sono ancora troppi limiti che non permettono di avere un quadro della situazione chiaro e completo su questo tema.

Commenti

commenti