Autostima dei figli: ecco alcuni segreti per aumentarla!

0
171
autostima nei figli

Quando si parla di autostima nei figli si fa riferimento ad un argomento piuttosto importante. Infatti, si tratta di un elemento fondamentale per uno sviluppo corretto del bambino. E, di conseguenza, anche i genitori ne traggono beneficio in serenità. Esistono alcuni accorgimenti che sarebbe meglio seguire per far aumentare autostima dei figli.

Autostima dei figli: i segreti

Uno dei segreti da considerare è che, nel momento in cui non è possibile incrementare l’autostima, si può sempre fare in modo che non si riduca ulteriormente. Ecco, quindi, alcuni ottimi consigli che si possono seguire per favorire una crescita di un figlio con un’autostima piuttosto elevata. Una caratteristica che gli darà una mano anche una volta che sarà diventato adulto.

Non fare mai paragoni

Il primo suggerimento da seguire sarà quello di non fare mai paragoni. Un consiglio che vale fin dal primo momento che i genitori stringono tra le braccia loro figlio. Ogni bambino, infatti, ha caratteristiche differenti e presenta tempi diversi: di conseguenza, ciascuno di essi deve essere rispettato in quanto essere unico.

Danni all’autostima

I paragoni, invece, fanno molto in fretta a danneggiare l’autostima dei bambini. Anche i confronti in positivo, tra le altre cose, possono rappresentare un vero e proprio boomerang. Quello che potrebbero sembrare dei complimenti (come “sei il migliore della classe”), in realtà possono andare a provocare uno stato ansioso al bambino, che si vede obbligato a dover per forza di cose sopportare delle aspettative.

Lodare il bambino per…

Il consiglio è quello di cercare di lodare il proprio bambino per quello che lo rende speciali, ovvero delle sue caratteristiche personali. Nel momento in cui compie qualche errore, invece, deve essere spiegato il motivo senza mai usare dei paragoni: nel caso in cui dovesse fallire, è bene garantirgli sempre il vostro supporto e dargli coraggio per riprovarci.

Non giudicarli

Tra gli altri suggerimenti che si dovrebbero seguire sempre troviamo il fatto di non giudicare i bambini. Questi ultimi non rappresentano per nessuna ragione un’appendice dei genitori, ma hanno delle proprie preferenze, inclinazioni e reazioni. Hanno un carattere a sé stante rispetto ai genitori e come tale deve essere rispettato. Va bene sgridare, ma non bisogna mai mortificare.

No a troppe aspettative

Infine, i genitori devono evitare di porre delle aspettative sui figli: meglio ascoltargli e aiutarli in tutte le fasi della crescita. I genitori, spesso e volentieri, non riescono proprio a vedere i figli soffrire o sbagliare: eppure, in questi casi è molto meglio rimanere nell’ombra, dal momento che rialzarsi dopo aver commesso degli errori è fondamentale da capire già in tenera età.

Commenti

commenti