Capricci dei bambini: genitori, questa è la frase perfetta da usare!

0
469
capricci dei bambini

I capricci dei bambini sono indubbiamente uno dei tanti problemi che devono affrontare i genitori. Non è semplice effettivamente trovare un consiglio valido e concreto per gestire questo tipo di situazioni. Provate a cercare nei libri di psicologia infantile e sono veramente pochi quelli che forniscono un suggerimento concreto e reale. A volte, però, sono le frasi più dirette ed essenziali quelle che possono tornare più utili in tali frangenti. I capricci dei bambini, spesso, possono essere veramente fastidi ed è difficile tenergli testa. Quando i figli cominciano a fare un dramma per qualsiasi ragione, ci sono dei consigli che possono tornare decisamente utili.

Capricci dei bambini: l’importanza di dare valore alle loro emozioni e sentimenti

Per calmare i capricci dei bambini, a volte si pensa che ci vogliano chissà quali frasi. Eppure non è così. Il bambino, in questo caso soprattutto, deve sentirsi rispettato. Per questo motivo, è fondamentale che venga dato valore a quello che il bambino sta provando in quel momento. E nel momento in cui capitano quei momenti in cui i figli entrano in crisi, allora saranno loro stessi a dover capire ciò che si sta verificando. La crisi insorta per colpa del bambino verrà risolta proprio portandolo a risolvere la situazione insieme ai genitori.

Ecco la frase che devono usare i genitori

Nel momento in cui il figlio fa partire un capriccio, quindi, si può provare questa soluzione. Bisogna fare al bambino una domanda. È importante che venga guardato sempre bene negli occhi e cercando di conservare la calma. La domanda da usare è la seguente: “È un problema grande, un problema medio oppure un problema piccolo?”. Provate diverse volte e noterete un cambiamento nel bambino. Sarà il figlio stesso, infatti, a trovare un sistema, o quantomeno a contribuire, per risolvere questo problema. Il tutto a partire dalla sua percezione del problema e dalla difficoltà o meno a trovare una soluzione ad esso.

Come risolvere i capricci: coinvolgere il bambino

Chiaramente più un problema è piccolo e più sarà veloce da risolvere e gestibile. Quando il problema viene considerato medio dal bambino, invece, ci sarà la possibilità di risolvere, ma non nell’immediato. Infatti, il bambino pian piano sarà in grado di comprendere come ci siano delle cose che si verificano, ma con un certo sforzo. Quando il problema viene ritenuto grave da parte del bambino, ci sarà bisogno di dedicargli maggiore conversazione e anche attenzione. Infatti, è fondamentale che possa comprendere come ci siano delle situazioni che non sempre vanno per il verso desiderato. Dopo aver fatto la domanda al bambino, sarà altrettanto importante lasciargli un po’ di tempo per pensare alla risposta ed alla soluzione.

Commenti

commenti