Educazione bambini, ecco come farlo con fermezza e amore

0
66
educazione bambini

L’educazione bambini è uno degli aspetti più controversi per tutti i genitori: è difficile riuscire ad avere continuità e un rapporto sempre idilliaco con i propri figli e, di conseguenza, in ogni famiglia, il percorso prevede di affrontare alti e bassi, ma rigorosamente insieme.

Educazione bambini, ecco il libro di Alli Beltrame

Una scrittrice, Alli Beltrame, che ha lanciato il libro “Invece di dire… Prova a dire”, ha voluto parlare direttamente in prima persona ai genitori di quale sia il modo migliore per intraprendere una relazione con i propri figli, soprattutto quando fa i capricci o si comporta male. Tanti ottimi consigli che possono dare una mano ai genitori ad evitare di perdere la pazienza e, invece, provvedere alla loro educazione con grande fermezza, ma altrettanto amore.

E voi, come parlate ai vostri figli quando fanno i capricci?

Uno dei problemi che si riscontrano all’interno di numerose famiglie è che, sempre più di frequente, i genitori finiscono per parlare con i figli urlando o sbraitando, senza però riuscire ad imporre la propria autorità. Insomma, non sanno proprio come parlare con amorevole fermezza.

Tanti genitori vengono direttamente messi alla prova da parte dei loro figli, dal momento che si comportano in modo tale da far perdere loro la pazienza. Capita che, in giornate piuttosto movimentate, in cui le cose da fare sono sempre tantissime, i capricci e i comportamenti errati dei bimbi rappresentino la classica goccia che fa traboccare il vaso. Ed ecco che tra sfuriate e sgridate si rischia di perdere di vista anche tutto il programma della giornata.

Bisogna mettersi nelle condizioni per comprendere il disagio dei bambini

Sono i genitori, in realtà, a dover mettersi nelle condizioni per ascoltare quello che il bambino ha intenzione di manifestare mediante il modo di comportarsi che sta tenendo. Non è certo semplice: ma è sempre utile, bloccarsi un attimo, fare un bel respiro e provare a comprendere davvero quale sia la motivazione alla base dei capricci.

D’altra parte, i capricci e gli altri comportamenti che fanno perdere la pazienza, rappresentano una vera e propria esigenza del bambino. Sono un mezzo tramite il quale i bambini vogliono comunicare qualcosa, un disagio che stanno vivendo, ma che non riescono ancora ad esprimere a parole. Quindi, la scelta delle parole con cui rispondere ai capricci diventa molto importante. Piuttosto di frequente, infatti, succede di dire ai propri figli quello che non devono fare, piuttosto che quello gli stiamo chiedendo. E ciò genera insicurezza e confusione nel bambino.

Commenti

commenti