Filosofia, ecco i motivi per cui i bimbi dovrebbero studiarla

0
146
filosofia

Un gran numero di istituti italiani hanno già dato il via a diverse iniziative molto interessanti per stimolare i bambini a studiare filosofia fin da quando sono piccoli. In questo casi si tratta di progetti che riguardano dei laboratori a tema e sembrano che siano numerosi i benefici di approcciarsi ad una visione filosofica già in tenera età.

Filosofia anche in tenera età

Silvia Demozzi, una dottoranda presso l’Università di Bologna, ha un pensiero ben preciso in merito. Ovvero che il dialogo filosofico possa fare molto bene anche a tutti i bambini che frequentano la scuola primaria e, per questo motivo, si è messa d’ impegno seguendo un’importante progetto, denominato “FarFilò”.

Nuova proposta educativa

Questo progetto è stato realizzato con l’intento di sviluppare una proposta in ambito educativo che possa dare finalmente alla filosofia un ruolo centrale che da troppo tempo manca. E l’obiettivo non è quello di coinvolgere solamente i bambini in età infantile, ma anche ovviamente gli adolescenti.

L’associazione Filò

Da questa prima iniziativa è nato poi un altro progetto di maggior respiro, ovvero l’associazione Filò. Così, a Bologna e dintorni hanno cominciato a spuntare vari laboratori all’interno delle scuole, ma anche ad essere organizzati tanti eventi in ambito culturale dislocati sull’intero territorio emiliano.

Dare valore alle parole

Una teoria che vede il dialogo filosofico come un mezzo per dare valore alle parole, ma anche per cercare di riflettere su varie tematiche. I punti di forza di un simile approccio sono numerosi e portano a tanti vantaggi. Tra gli altri, troviamo indubbiamente un netto miglioramento dal punto di vista delle relazioni sociali.

I vantaggi

Secondo diversi teorici, pare che la filosofia diffusa fin da piccoli possa permettere anche agli stessi bambini di avvicinarsi con maggiore curiosità a tanti argomenti molto importanti. Inoltre, il dialogo filosofico spingerebbe i bimbi anche a porsi delle domande in relazione ad alcune questioni molto importanti, come la realtà, le conoscenze e i valori dell’umanità.

Il ruolo degli adulti

Insomma, il fatto di diffondere la filosofia anche tra i più piccoli è senz’altro un’ottima idea. Infatti, crea la possibilità di confrontarsi in una maniera completamente differente dal solito, dando più valore alla dimensione del gruppo. Per questa ragione, non vengono consigliati degli autori in particolare, ma sono i contesti che fanno la differenza, spingendo o meno verso l’inizio di un dialogo. È chiaro che un ruolo importantissimo, anche dal punto di vista educativo, sarà dell’adulto.

Commenti

commenti