Giochi in caso di pioggia, ecco come divertirsi anche senza il sole

0
56
Giochi per sviluppare l’intelligenza

Il grande cruccio di tanti genitori è cosa fare e come organizzarsi quando le condizioni meteo non sono clementi e, di conseguenza, non si può uscire e rimanere all’aperto. In realtà, ci sono davvero tanti suggerimenti che possono tornare utili per organizzare un gran numero di giochi in caso di poggia o quando comunque c’è brutto tempo.

Si tratta di una serie di soluzioni che permettono di contrastare in maniera efficace non solamente la noia, ma pure i capricci. Soprattutto durante la stagione estiva, ci può essere qualche giornata di troppo in cui non spende il sole: ecco, in tutte queste situazioni è fondamentale non farsi trovare impreparati, ma essere già a conoscenza di come passare questo tempo insieme ai bambini.

Ci sono vari libri che sono in grado di fornire una serie di spunti estremamente interessanti, in maniera tale da affrontare nel migliore dei modi i giorni di pioggia entro le mura domestiche in compagnia dei propri figli.

Il primo lavoretto che si può considerare, in fin dei conti, un ottimo passatempo è rappresentato dalla scatola a collage. In poche parole, questo passatempo prevede di ritagliare, in compagni dei bambini, usando chiaramente una forbice con la punta arrotondata, vari fogli di giornale. Saranno i piccoli, però, a dover scegliere i dettagli su cui focalizzarsi, tra cui cieli, prati, colori e animali.

In seguito, i genitori dovranno dare una mano ai bambini nell’effettuare una vera e propria personalizzazione della scatola dei giochi. Provate, ad esempio, a incollare sulla scatola i vari ritagli, magari usando della colla.

Tra gli altri giochi che vengono suggeriti per una giornata piovosa in cui bisogna restare per forza di cose in casa troviamo anche quello denominato “caccia all’arcobaleno”. Si tratta di un gioco molto interessante e coinvolgente, che prevede di dotarsi di un contenitore. Ebbene, in compagnia dei propri figli dovrete andare alla ricerca di materiali naturali che rappresentino i colori dell’arcobaleno. Dopo averli trovati, ecco che si potranno incollare su delle strisce di cartone, usando del bioadesivo, per formare una sorta di arcobaleno artificiale.

Anche se, in effetti, uno dei più grandi classici da sfruttare quando fuori c’è brutto tempo rimane sempre quello di realizzare dei disegni, che poi si potranno colorare e, a loro volta, ritagliare. Per tutti i bambini il disegno rappresenta una delle attività predilette, senza dimenticare come sia sempre un’ottima scelta quando c’è da passare in casa tutta una giornata. Con i disegni realizzati potreste creare degli scenari e poi riusarli per inventare altri giochi.

Commenti

commenti