Intelligenza nei bambini, ecco come si può stimolare tramite il gioco

0
68
Viaggiare con un bambino piccolo

Quando si parla di intelligenza nei bambini, è facile sottolineare come ci sia un aspetto che più di ogni altro la vada a stimolare. Stiamo facendo riferimento al gioco, che ha un ruolo di primissimo piano nel processo di apprendimento dei bambini, dal momento che fa va a stimolare e a favorire lo sviluppo sia della concentrazione che dell’intelligenza.

Sono tanti i genitori che si chiedono come possa essere possibile stimolare adeguatamente il cervello del bambino in maniera tale che possa svilupparsi in maniera corretta. In molti non sanno che la crescita è un processo estremamente dinamico, ma anche molto complesso, visto che parte ancora quando il bambino è ancora feto all’interno del pancione della madre e continua nel corso di tutta la vita.

Tutto questo si verifica per via della plasticità neuronale. In poche parole, tutto quello che sperimentiamo nel corso della nostra vita va a influenzare e condizionare il nostro cervello. In tale senso, cambiano non solo le funzioni cerebrali, ma pure la vera e propria architettura di quest’organo.

Proprio per questo motivo, i genitori devono essere consapevoli che tutto coloro che verrà sperimentato da parte dei bambini poi andrà a condizionare l’attività del cervello e le relative connessioni cerebrali. Il fatto di continuare a ripetere certe stimolazioni, proprio mediante il gioco, sarà uno degli aspetti più importanti per favorire la creazione di tali connessioni e farle proprie.

I giochi, inoltre, si possono fare in compagnia di tutta la famiglia. In questo modo, ci si può godere ancora di più il tempo trascorso insieme. In tale senso, a beneficiarne alla fine saranno tutti i componenti della famiglia, che potranno vivere dei momenti simpatici e divertenti insieme.

Molto importante il lavoro che è stato svolto da parte della neuropsicologa di origini spagnole Belén de Toro Mingo, che ha evidenziato, in un articolo pubblicato su una rivista specializzata Serpadres.es, diverse modalità che i genitori possono sfruttare per stimolare l’intelligenza nei bambini tramite il gioco.

Tra le varie attività troviamo quella di allenare sia la motricità complessiva che l’intelligenza cinetica. Quindi, nel corso del primo anno di vita, tutti quei giochi, anche simpatici che lo aiuteranno nella transizione dallo stare sdraiato allo stare in piedi sono molto importanti. Altrettanto importante anche allenare la motricità fine, che serve soprattutto a stimolare la scrittura. Anche l’udito e il linguaggio, facendo ascoltare al bambino della musica, torna estremamente utile.

Commenti

commenti