Musica rilassante, ecco tutti i benefici per i bambini

0
176
musica bambini

Nel corso degli ultimi tempi, si parla sempre più di frequente di come la musica rilassante sia in grado di apportare un bel po’ di relax ai bambini. La musica presenta un potete che non ha eguali proprio in riferimento ai più piccoli. Infatti, funge da stimolo e li indirizza pure nel processo di apprendimento, oltre che trasmette loro emozioni positive e sicuramente rilassanti.

Nell’ambito della musica rilassante per i bambini, è chiaro che quella classica è una di quelle più apprezzate da parte dei genitori. Particolarmente quotate e di gran moda sono anche le melodie che vengono utilizzate per la meditazione, così come per tutti i vari momenti di relax, magari complessivamente intesi come famiglia.

In commercio ci sono tantissime alternative che si possono acquistare per fare in modo che i bambini ascoltino musiche classiche o, comunque, rilassanti. È importante mettere in evidenza, però, come per i bambini sia altrettanto rilassante ascoltare anche solamente la voce di uno o di entrambi i genitori che gli cantano una ninna nanna.

I benefici della musica per i bambini sono comunque notevoli, anche per via del fatto che le ultime ricerche hanno evidenziato come permetta di far riprendere più rapidamente i bambini che sono nati prematuri.

Uno studio che è stato portato avanti da parte di un gruppo di ricercatori dell’Università di Tel Aviv, infatti, ha messo in evidenza come la migliore musica per rilassare e favorire lo sviluppo dei bambini sia quella del compositore Mozart.

Nel corso delle attività di studio, infatti, si è potuto osservare come i neonati prematuri andavano ad aumentare peso molto più rapidamente se venivano cullati proprio dalle note dei brani di Mozart. Stando a quanto è stato riportato dai ricercatori si tratta di un risultato veramente sorprendente. Pare che tutto sia legato, quindi, all’attività rilassante connessa alle composizioni dell’artista austriaco. Proprio le note del famoso compositore avrebbero la particolare capacità di rasserenare e tranquillizzare i neonati, il cui metabolismo verrebbe rallentato e, di conseguenza, anche il dispendio di energie sarebbe più limitato.

Si tratta di uno studio che ha l’effetto, in fin dei conti, di confermare tutte le varie ricerche già svolte in passato e che avevano dimostrato l’esistenza di un legame molto forte tra la musica e i bambini, visto che erano stati accertati vari benefici, come ad esempio, tra gli altri, un abbassamento notevole dei livelli di stress, ma anche il rallentamento del battito cardiaco.

Commenti

commenti