Pagella di fine anno: serve davvero fare un regalo?

0
601
pagella di fine anno scuola

La pagella di fine anno arriva al termine di un percorso scolastico piuttosto lungo e complesso. Ecco spiegato il motivo per cui l’impegno profuso nel corso di tutti questi mesi di scuola deve essere in qualche modo ricompensato. A maggior ragione nel caso in cui i genitori dovessero aver fatto delle promesse al raggiungimento di certi voti.

Pagella di fine anno: come comportarsi

La fine dell’anno scolastico è ormai sempre più vicina. Ecco spiegato il motivo per cui può capire che i figli inizino a chiedere dei regalo, sia come premio per degli ottimi voti che vorrebbero veder scritti sulla pagella, ma spesso e volentieri anche solamente per via del fatto che sono riusciti a raggiungere la promozione.

Regalo giusto o no?

Sono tanti i genitori che si chiedono, però, quanto possa essere effettivamente giusto premiare i bambini per quello che, in poche parole, è un loro dovere. La soluzione ideale, stando ai consigli di Elisabetta Rossini ed Elena Urso, che hanno uno studio di consulenza pedagogica, è quello di premiare l’impegno.

La soluzione ideale

La soluzione perfetta, quindi, è quella di dare ai bambini un piccolo regalo, che deve stare a significare un riconoscimento all’impegno che è stato profuso per tutto l’anno. Quindi, non si deve legare il premio ad un obiettivo in modo particolare, dal momento che si può considerare una forma di ricatto non visibile appieno, anche se ovviamente i genitori lo fanno in buona fede.

Lo sforzo deve essere premiato

In poche parole, quello che deve essere premiato non è tanto il risultato, quanto piuttosto lo sforzo e l’impegno che il bambino ha messo per tutto l’anno scolastico. Tale sforzo non porta sempre ad un voto altissimo, visto che sono tanti i fattori che possono incidere su tale situazione, come ad esempio la stanchezza o altre motivazioni.

Idee regalo

Esistono anche delle idee regalo per la pagella di fine anno. Resta da evidenziare come il premio deve essere sempre e comunque scelto da parte degli adulti. È bene rimarcare come non si deve trattare di un oggetto costoso, ma deve essere più che altro un vero e proprio simbolo. Oppure può anche non essere un oggetto, quanto piuttosto un’esperienza da fare insieme.

Regalo da non oltre 20 euro

La scelta perfetta è quella di fare un regalo che non vada oltre i 20 euro. Tra le altre cose, infatti, per le famiglie più numerose fare un regalo più caro potrebbe significare un vero e proprio problema a livello economico. E se il bambino dovesse desiderare qualcosa di più costoso, allora si può proporre di farlo contribuire con le mancette, in maniera tale da non fargli perdere la misura delle cose.

Commenti

commenti