Realtà virtuale: nei bambini riesce a diminuire l’ansia prima dei prelievi

0
12
Realtà virtuale ansia

In base a quanto è stato messo in evidenza da un recentissimo studio effettuato in Australia, pare che l’impiego della realtà virtuale andrebbe a svolgere un’azione estremamente benefica su tutti quei bambini che sono spaventati per via delle iniezioni, oppure delle cannulazioni intravenose e anche dai prelievi di sangue.

Insomma, la realtà virtuale potrebbe avere un ruolo molto più importante di quello che si potrebbe pensare nella salute dei più piccoli. L’ultimo studio che ne parla è stato pubblicato sulla ben nota rivista “The Journal of Pediatrics” ed è stato portato a termine grazie al grande lavoro di due ospedali pediatrici che hanno collaborato, entrambi di Melbourne.

Le due strutture ospedaliere hanno effettuato diversi test circa l’impiego della tecnologia su più di 250 bambini, di età che va da 4 a 11 anni. I medici, infatti, hanno portato i bambini ad indossare dei visori 3D di ridotte dimensioni, che andavano a riprodurre atmosfere rilassanti, come onde del mare e pesciolini che nuotavano allegri.

Commenti

commenti