Disturbi gastrici in gravidanza, ecco quali sono i dubbi più diffusi

0
112
test di gravidanza positivo

Ci sono alcuni disturbi gastrici in gravidanza che possono insorgere molto più di frequente rispetto ad altri, come ad esempio nausea, acidità, ma anche intolleranze e indigestioni. Una serie di sintomi che possono scatenarsi spesso durante questi nove mesi e che è sempre meglio affrontare con grande attenzione e prudenza.

La nausea, ad esempio, è uno di quei sintomi tipici del primo trimestre di gravidanza, esattamente come l’acidità. Con il passare del tempo, invece, ecco che emergono anche altri due sintomi tipici, che sono il reflusso e la pesantezza a livello gastrico, con cui tante donne in gravidanza si trovano a dover affrontare.

Disturbi gastrici in gravidanza, come combattere nausea e vomito

Il motivo principale che ha portato a tale situazione sta in modo particolare nei cambiamenti che intervengono a livello ormonale e che seguono i nove mesi di gravidanza. D’altro canto, la colpa può essere anche degli effetti meccanici che insorgono man mano che aumentano le dimensioni del bambino e, di conseguenza, dell’utero.

Ad esempio, tantissime donne in gravidanza devono combattere una nausea perenne. In effetti, si tratta di uno dei disturbi più fastidiosi e invalidanti. Fortunatamente, la tendenza della nausea è quella di ridursi notevolmente, o di scomparire del tutto, dopo 12-13 settimane, ma ci sono donne che la sperimentano fino al momento del parto.

Uno dei migliori suggerimenti per tenerla sotto controllo è certamente quella di cominciare qualsiasi pasto consumando qualcosa di amidaceo, ovvero dei grissini piuttosto che delle fette biscottate oppure dei crackers. Un altro valido consiglio è senz’altro quello di puntare su un vero e proprio frazionamento dei pasti, cercando di non far passare troppo tempo tra i vari pasti.

Un altro ottimo suggerimento per combattere efficacemente la nausea è quello di puntare su una tisana allo zenzero. Nel caso in cui tutti questi accorgimenti non portino ad alcun risultato, ci si può chiaramente rivolgere al proprio medico. In commercio, infatti, è stato lanciato un nuovissimo farmaco per contrastare sia nausea che vomito in gravidanza, realizzato a base di doxilamina e vitamina B6.

Anche l’acidità è uno di questi disturbi abbastanza fastidiosi durante la gravidanza. In questo senso, bisogna evitare i cibi ad alto livello di acidità, come ad esempio i pomodori, gli agrumi, la cioccolata oppure tutte quelle bevande gassate o in cui è presente della caffeina. Attenzione anche a consumare gli alimenti in modo lento e controllato, consumando con grande calma i bocconi e puntare su delle preparazioni piuttosto semplici.

Commenti

commenti