Neonati, meglio non baciarli sul viso: il dramma di una madre inglese

0
37
emozioni neonati

Evitare di baciare i neonati sul viso: è una mamma inglese a lanciare l’allarme e a suggerire questo comportamento un po’ a tutte le altre madri nel mondo. La donna ha deciso di divulgare quello che ha passato, un’esperienza veramente difficile.

Neonati ed herpes simplex

Infatti, il suo neonato ha contratto il virus dell’herpes simplex neonatale di tipo1. Il bambino ha dovuto fare i conti con una serie di complicanze impressionanti: prima di tutto è stato sottoposto ad un intervento chirurgico, con un ricovero che è durato ben più di due mesi per questa brutta infezione.

Come è stato colpito da tale disturbo?

Se per gli adulti questo virus non ha alcuna conseguenza pratica, nei neonati così come nei lattanti, in alcuni casi, rari bisogna dirlo, può provocare delle complicazioni molto pericolose. Come quella che si è trovata ad affrontare Ashleigh White, una mamma inglese, che ha voluto parlare proprio di quanto è successo al suo neonato.

La diffusione del virus

Il suo bambino, infatti, è stato colpito dalla forma più pericolosa del virus: la donna ha voluto raccontare i dettagli della malattia per fare in modo di sensibilizzare gli altri genitori in merito a questo argomento ed evitare che possa essere sottovalutato.

L’herpes simplex nei neonati e nei lattanti

Cerchiamo di capire meglio cosa significhi l’herpes nei soggetti neonati. Si tratta di un tipo di infezione, che può appartenere alla categoria 1 o categoria 2, che può andare a coinvolgere pure i neonati e i lattanti. In questi ultimi due casi, i rischi sono sotto gli occhi di tutti: infatti, il pericolo principale che si corre è quello di portare ad un danneggiamento sia del sistema nervoso che di numerosi altri organi.

Le conseguenze possono essere anche fatali

Le conseguenze, quindi, di un’infezione da herpes simplex in età neonatale possono essere davvero molto pericolose per la vita del bambino, visto che in alcuni casi il rischio è anche quello del decesso. È abbastanza facile intuire come si tratti di situazione che intervengono con una certa riluttanza, ma è importante capire quando sia arrivato il momento di preoccuparsi.

Occhio ai sintomi

Il consiglio è quello di saper cogliere alcuni segnali. Ad esempio, quando il neonato comincia ad essere colpito dall’insorgere di vescicole sulla pelle e abbia un po’ di febbre. Un consulto immediato con il medico è fondamentale. Per quanto riguarda l’attività di prevenzione, si sconsiglia di dare dei baci ai piccoli quando è in atto un’infezione da herpes simplex.

Commenti

commenti