Afa, genitori sempre più distratti: la situazione in Germania

0
147

Sembra che il caldo e le alte temperature possano dare alla testa. Non è semplicemente un modo di dire, dal momento che ci sono tantissime persone che riescono a fare ben poco quando il caldo domina l’intera giornata. Quando si parla di afa, bisogna sottolineare come sia in pericoloso aumento anche la tendenza dei genitori ad essere notevolmente più distratti.

Crescono i casi morti per annegamento in Germania

Le statistiche si riferiscono alla Germania questa volta, paese dove è stato riscontrato un tasso particolarmente alto di genitori distratti. Infatti, è in costante crescita rispetto al 2017 il dato relativo agli annegamenti, al punto tale da spingere lo Spiegel a farsi delle domande e a dubitare delle capacità natatorie dei tedeschi.

Non è solo colpa dell’afa

In realtà, però, non è una questione esclusivamente di caldo, ma anche di altro. Infatti, tutti coloro che si occupano di salvataggi hanno messo in evidenza come il problema potrebbe anche essere una formazione sportiva particolarmente lacunosa di tutte le nuove generazioni, che non sanno come nuotare.

Gli smartphone sono una distrazione

Uno degli aspetti maggiormente criticati è anche l’uso dello smartphone, che in tantissimi casi per i genitori è una vera e propria fonte di distrazione rispetto ai doveri di controllo dei figli. Da gennaio, infatti, i dati in Germania parlano chiaro: sono morte oltre 300 persone per annegamento. Un aumento di 40 persone rispetto ai dati del 2017.

I risultati dell’indagine

Inoltre, l’indagine ha evidenziato come nove incidenti mortali su dieci si sono verificati in acque che non sono sorvegliate, come ad esempio all’interno di laghi, piuttosto che di fiumi. Oltre sessanta persone che hanno perso tragicamente la vita non avevano nemmeno 25 anni.

Situazione preoccupante secondo la Dirg

La Dirg, ovvero la società tedesca di salvataggio, non usa mezze parole nel definire preoccupante la situazione. Inoltre, pare che l’aumento del numero degli annegamenti sia legato al maggior numero di giornate di bel tempo. Tra le cause più importanti troviamo un’eccessiva sovrastima delle proprie capacità, l’essere troppo avventati e il fatto di volersi apposta mettersi nei guai e affrontare dei rischi.

Ci sono altre concause?

Altri esperti del settore hanno voluto dire la loro, sottolineando come le cause potrebbero esser anche altre. Ad esempio, una bassa preparazione al nuoto, soprattutto legata all’assenza di adeguate strutture. Inoltre, una concausa sarebbe il comportamento dei genitori che ormai guardano solamente lo smartphone e non curano più quello che fanno i figli intorno a loro.

Commenti

commenti