Attività extrascolastiche, quali scegliere per il bene del bambino

0
911
Attività extrascolastiche

Al mattino i figli sono sempre impegnati con la scuola, ma tanti genitori non vedono l’ora di scegliere anche delle attività extrascolastiche. In questi casi, un gran numero di genitori non riesce proprio a fare una scelta senza farsi prendere dall’ansia. Tra l’altro, in seguito ad una giornata che è stata passata a scuola, bisogna capire quale sia l’attività migliore per rendere troppo faticosa la giornata dei figli.

Attività extrascolastiche: come si scelgono

Quindi, bisogna cercare di capire quali siano le migliori attività extrascolastiche che si adattano ai bambini che frequentano la scuola primaria oppure la scuola superiore. Quindi, è necessario evitare comprendere come non affaticare troppo i bambini, rendendogli davvero difficile anche ogni suo pomeriggio? Vale la pena riempirlo di impegni? Ecco qualche utile consiglio con cui si può affrontare questa situazione.

Tutto dipende dal tipo di scuola e dall’indole del bambino

Scegliere le attività extrascolastiche giuste per i propri bambini dipende da un gran numero di fattori. Secondo Anna Maria Roncoroni, psicologa e presidente dell’Aistap, è necessario prendere in considerazione l’indole del bambino, così come la tipologia di scuola che frequenta. Alcuni bambini hanno un carattere per cui non riescono a stare fermi nemmeno un secondo. Altre volte, invece, una volta terminata la scuola non vedono l’ora di gettarsi nella tranquillità della vita familiare.

Attenzione a non far stancare troppo i figli

Non dobbiamo dimenticare come se i bambini frequentano la scuola a tempo pieno, nel corso dei pomeriggi spesso ci sono anche altre attività motorie. Quindi, in questi casi una volta uscito dall’istituto scolastico il desiderio dei bambini è quello di fare ritorno a casa. In altre occasioni, quando il bambino passa la maggior del tempo seduto, allora avrà voglia anche di fare qualche attività in cui si può muovere.

Equilibrio tra tutti gli impegni familiari

Chiaramente, nella scelta delle attività extrascolastiche, è necessario tenere in conto anche degli impegni di tutta la famiglia. Nel caso in cui, infatti, tutti e due i genitori abbiano un lavoro a tempo pieno sarà molto complicato far coincidere tutti gli impegni. Così come nel caso di un fratellino o di una sorellina nati da poco.

Attenzione a non esagerare

Nella scelta delle attività extrascolastiche, il consiglio migliore da tenere a mente è comunque quello di evitare ogni tipo di esagerazione. Soprattutto nel momento in cui si tratta di attività fisiche, è bene evitare troppe discipline sportive. È importante anche lasciare che il bambino si riposi e abbia a disposizione del tempo libero da dedicare ad attività meno impegnative e più rilassanti.

Commenti

commenti