Bambini dimenticati in auto: ecco tutti i consigli per evitare che accada

0
499
conquistare autonomia figli

Purtroppo se ne parla poco, ma ogni anno la stagione estiva miete centinaia e centinaia di vittime. Eppure non si tratta solamente di morti per colpa della povertà e di condizioni di vita disumane, ma anche di bambini dimenticati in auto, che se ne vanno in questo terribile e drammatico modo, lasciando uno strascico di dolore e di responsabilità che peserà sulle spalle dei genitori per tutta la vita.

Bambini dimenticati in auto, quante tragedie

I colpi di calore sono uno degli allarmi principali per i bambini (così come per gli anziani) durante l’estate. Ecco spiegato il motivo per cui ASAPS (Associazione sostenitori Amici Polizia Stradale) ha lanciato una nuova campagna di sensibilizzazione proprio su questa tematica. L’appello è stato accompagnato anche da dieci suggerimenti che possono tornare sempre utilissimi.

Black-out mentale

Il black-out mentale che va a colpire quei genitori che lasciano i figli in auto sotto il sole cocente, mettendo in pericolo la loro vita per colpa di una disattenzione, si può evitare. Così come è possibile evitare decine e decine di bambini dimenticati in auto, oppure che gli stessi pargoli, giocando, si chiudano per sbaglio in macchina, restando in una sorta di trappola.

Bimbi in auto, mai più soli

ASAPS ha dato così il via alla campagna di sensibilizzazione “Bimbi in auto, mai più soli”. Un sistema per rammentare ai genitori che il black-out mentale può essere fatale. Un momento che viene definito di amnesia dissociativa transitoria, che può insorgere con una notevole frequenza in tutte quelle persone che sono sotto forte stress per colpa dei ritmi imposti dalla quotidianità, che siano a casa piuttosto che sul luogo di lavoro.

I dati dell’ASAPS

In base a quanto è stato evidenziato dall’ASAPS, ci sono alcuni accorgimenti che possono tornare utili per salvare delle vite umane. Se qualcuno dovesse notare, ad esempio, un bambino chiuso da solo in macchina e nessun adulto nelle vicinanze, allora dovrebbe contattare subito il 112 oppure il 113.

Altri consigli

Un altro consiglio è quello di lasciare alcuni oggetti anche sul sedile posteriore dell’auto, di fianco al bambino. In questo modo, quando l’adulto esce dall’auto, dovrà necessariamente aprire la portiera per raccogliere tali oggetti, senza dimenticarsi del piccolo. Un promemoria può essere altrettanto efficace, magari da inserire sul cellulare.

Un nuovo dispositivo

Un altro ottimo “rimedio” è quello di sfruttare un dispositivo che può segnalare la presenza del bambino nel momento in cui ci si allontana, ma il piccolo resta in macchina. Prima di chiudere la macchina, è sempre fondamentale verificare che sia completamente vuota. Inoltre, bisogna insegnare ai bambini che l’auto non è un mezzo da usare per giocare a nascondino.

Commenti

commenti