Bonus nido 2017: ecco quali sono i requisiti per ottenerlo

0
1135
bonus nido 2017

Tanti genitori stanno cercando di capire come poter usufruire del bonus nido 2017. E finalmente è arrivato anche il tanto atteso comunicato da parte dell’Inps. L’ente, infatti, ha rilasciato la circolare 88, che va ad attivare il bonus nido 2017 pari a 1000 euro. Questo bonus sarà utile per poter pagare la retta degli asili nidi sia pubblici che privati.

Bonus nido 2017: quando si devono presentare le domande?

Le domande per poter ottenere questo bonus potranno essere presentate da parte dei genitori nel periodo compreso tra lo scorso 17 luglio e il prossimo 31 dicembre. Il bonus nido 2017 si può considerare come una delle più importanti e interessanti novità presenti all’interno della Legge di Stabilità che è stata definitivamente approvata il 7 dicembre scorso da parte del Senato.

Nessun tetto ISEE

Si tratta di aiuto particolarmente differente in confronto al bonus baby sitter e asilo nido. La principale novità, infatti, è che tale bonus spetta di diritto a tutte quelle famiglie che hanno iscritto il proprio figlio in un asilo nido pubblico oppure privato. Indipendentemente da qualsiasi tipo di reddito. Infatti, la legge non ha previsto alcun tipo di limitazione per quanto riguarda il reddito. Non è stato inserito alcun tipo di tetto ISEE per poter ottenere tale contributo.

Le caratteristiche del bonus

Il bonus asilo nido può essere sfruttato da parte dei genitori di bambini di età compresa tra 0 e 3 anni. Oppure spetta anche ai genitori di bambini che sono stati adottati a partire dal 1 gennaio 2016, che sono stati iscritti al nido pubblico oppure privato. Ovviamente ci sono altri requisiti che devono essere soddisfatti per poter usufruire di tale bonus.

I due requisiti da soddisfare

I due principali requisiti di cui stiamo parlando troviamo la cittadinanza italiana e la residenza in Italia. Nel primo caso, il bonus si può ottenere anche in presenza di cittadinanza di uno stato membro dell’Unione Europea. In caso di cittadino extracomunitario, è necessario che ci sia un valido permesso di soggiorno o carta di soggiorno.

Chi può presentare la domanda?

La domanda per poter ottenere il bonus deve essere presentata da tutti coloro che hanno pagato la spesa per l’asilo nido. Nel caso in cui ci sia un supporto all’interno della propria abitazione, chi richiede il bonus deve coabitare con il figlio. Oppure, in alternativa, deve avere una dimora abituale all’interno del medesimo Comune. Ovviamente i due requisiti citati in precedenza devono essere presenti nel momento in cui si fa la richiesta del bonus.

Commenti

commenti