Farsi rispettare dai figli, ecco alcuni segreti

0
82
Figli viziati
Genitori che viziano i figli

Un gran numero di genitori hanno notevoli problemi nel farsi rispettare dai figli ed è una situazione che si trascina da quando sono piccoli fino al momento in cui sono più che adolescenti. In questo senso, può essere decisamente utile dare un’occhiata ad un libro scritto da parte del pedagogista Thomas Lickona, intitolato “Come crescere bimbi gentili”.

Al giorno d’oggi, rabbia e competitività sono due sentimenti piuttosto diffusi tra i bambini. Una delle ragioni è senz’altro legata al grandissimo uso e alla diffusione che hanno avuto i social network. Quindi, per i genitori diventa veramente complicato riuscire a trasmettere ai bambini valori come il rispetto e la gentilezza.

Farsi rispettare dai figli: i consigli del pedagogista Thomas Lickona

Ebbene, stando a quanto scritto dal pedagogista Thomas Lickona nel suo libro, insegnare rispetto e gentilezza permette di far crescere dei bambini più felici. I genitori hanno un ruolo fondamentale, soprattutto nello spiegare ai figli come deve essere fatta (e la sua importanza) la scelta giusta anche quando è la più difficile rispetto a tutte le altre.

Le tre tipologie di rispetto

Esistono tre tipi di rispetto secondo l’educatore David Isaacs, all’interno di un altro libro intitolato “Character Building”. Si tratta del rispetto sociale che si deve osservare rispetto a determinate figure per la posizione sociale o per il lavoro che svolgono. Il rispetto generale, che non deve mai mancare per qualsiasi essere umano. Infine, c’è il rispetto come attitudine interna: è impossibile rispettare gli altri se non ci si rispetta e non ci si accetta con pregi e difetti.

Come farsi rispettare?

Quindi, come possono fare i genitori per avere rispetto dai propri figli? Hanno diverse soluzioni, almeno stando a quanto scrive William Doheraty, psicoterapeuta famigliare, all’interno del suo libro “Take back your kids”. Il primo passo è quello di essere i primi a rispettare i figli, dimostrando sempre un interesse spontaneo nei loro confronti.

Il passo successivo è quello di attendersi rispetto a propria volta. È bene cominciare ad usare anche un lessico tale per cui i termini legati al rispetto entrino sempre di più nella mente del bambino. Non quando siete arrabbiati per una loro marachella, ma in un momento di calma e serenità, cercando di spiegare ai figli perché un certo comportamento si è dimostrato irrispettoso. Ogni volta che c’è una mancanza di rispetto, il tono di voce deve cambiare e assumere contorno sempre più severi, con decisione, ma sempre conservando la giusta calma.

Commenti

commenti