Figli disabili: ecco come bisogna affrontare lo stress

0
498
figli disabili

Dal punto di vista scientifico, l’interesse verso le famiglie in cui ci sono dei figli disabili è piuttosto recente. Infatti, le prime ricerche sono state svolte nel corso degli anni Cinquanta, grazie agli studi che hanno analizzato il ritardo mentale. Ci si è cominciati a domandare in che modo la presenza di figli disabili possa condizionare le relazioni a livello familiare, nonché le vite sia dei genitori che di possibili fratelli e sorelle.

Figli disabili: la nascita, un momento molto stressante

In ogni caso, la nascita di un figlio è sempre un motivo di grande stress. Tutto ciò soprattutto per via del pensiero di essere in grado di affrontare tutte le diverse necessità del bambino che è venuto al mondo. nella maggior parte dei casi, però, la gioia e la gratificazione che sono correlate con il prendersi cura del bambino vanno a compensare tutta la fatica fatta dai genitori.

Si apre una sorta di crisi

La nascita di figli disabili o anche il momento in cui è stato scoperto questo disturbo rappresenta una situazione molto delicata all’interno della famiglia. Si apre una crisi di notevole portata. Tale evento è vissuto come altamente stressante, dal momento che le fonti di gratificazione che di solito compensano la fatica sono di molto inferiori.

I progetti dei genitori vengono meno…

Tutti i progetti fatti dai genitori erano basati sull’idea di un figlio sano e con una crescita normale. In questi casi, è necessario elaborare questa novità e una situazione del tutto inaspettata rispetto ai precedenti programmi. Come se fosse una sorta di un lutto. Infatti, dallo shock e dal dolore che si provano inizialmente, si passa ben presto ai sensi di colpa e alla rabbia. Al culmine di tale processo si trova la fase di accettazione e di elaborazione di un nuovo progetto.

L’impatto sulla famiglia

Quindi, l’impatto dei figli disabili può essere differente in base a tanti fattori. Tra questi ultimi troviamo sicuramente la natura e la gravità della disabilità che caratterizza il bambino. Un’altra variabile è rappresentata dalle caratteristiche personali con cui le persone reagiscono all’evento stressante. La rete di relazioni che supporta i genitori, il supporto sociale, ma anche le risorse che la comunità mette a disposizione per le persone con disabilità.

Le tante sfide da affrontare

Sono tante e molto ardue le sfide e i compiti che i genitori devono prendere in considerazione rispetto ai figli con disabilità. In particolar modo, il momento della diagnosi rappresenta il primo impatto nei confronti della disabilità. I primi mesi e anni di vita sono molto importanti per rivedere i ruoli a livello familiare. È importante anche l’infanzia e la fanciullezza, con la difficoltà nell’apprendimento delle usuali attività quotidiane.

Commenti

commenti