Scuola primaria, il passaggio dall’asilo è molto delicato per tanti bambini

0
952
Studenti
Bambini a scuola

Non si può certo scherzare quando si parla di passaggio complicato tra asilo e scuola primaria per un gran numero di bambini. Questa nuova avventura, in realtà, è una tappa decisiva nella crescita psicologica del bambino. Per questa ragione, i genitori hanno il compito di seguirlo con grande fiducia e senso di rassicurazione.

Dall’asilo alla scuola primaria

Mamma e papà dovranno cercare giornalmente di trasmettergli e infondergli un senso di dolcezza, ma anche insegnargli che è arrivato il momento di prendersi le proprie responsabilità. Ci saranno regole e anche orari più stringenti che dovranno essere rispettati: per questo è bene essere pronti fin dal primo momento.

Un passaggio delicato

Il bambino vive il passaggio dall’asilo alla scuola primaria come una sorta di entrata in una nuova fase della propria vita. Da un mondo di carattere soggettivo si entra in un mondo che è legato con una realtà oggettiva, mantenuta a galla da delle regole condivise a cui ci si dovrà necessariamente adattare.

Una nuova sfida per i bambini

Quindi, anche i bambini dovranno chiaramente impegnarsi in questo processo di adattamento. Inoltre, è anche un modo per uscire dai confini casalinghi, per vivere una nuova avventura nel processo di crescita. Un’altra sfida che si forma all’orizzonte, senza dimenticare come ci saranno tante novità positive e anche alcuni rischi.

Cosa dovrebbero fare i genitori

Se avete intenzione di vedere vostro figlio sereno alle prese con questo cambiamento, allora cari genitori dovreste cercare di essere più uniti e più “squadra” possibile. Sostenere e supportarsi a vicenda devono essere le due parole d’ordine quando si mette piede in casa.

Famiglia fondamentale

La famiglia, infatti, è una componente fondamentale perché i bambini siano in grado di ambientarsi prima in classe. Dagli insegnamenti che vengono trasmessi in casa, infatti, dipende anche la capacità di affrontare i primi ostacoli di questa nuova avventura, ma anche l’integrazione con gli altri compagni di classe.

Ansia e iperprotettività dei genitori

Un altro aspetto ricco di problematiche è quello legato all’ansia e all’iperprotettività di tanti genitori. Il calore umano in questo tipo di famiglie non manca di certo, ma i rapporti tendono ad essere decisamente asfissianti. Non c’è più libertà e i figli ne subiscono le conseguenze. Spesso, queste ultime non emergono fin da subito in classe, ma con il passare del tempo potrebbero cominciare a soffrire di ansia e tendere a distaccarsi da compagni di classe e insegnanti.

Il modello di famiglia migliore

Il modello migliore di famiglia, nonché più adatto ad affrontare tale fase della crescita è quello in cui le sensazioni del bambino vengono davanti a tutto il resto. I genitori, quindi, hanno un ruolo di supporto e di rassicurazione. Al tempo stesso si intromettono solo se è il bambino a chiedere aiuto, rispettando sempre la sua sfera di intimità emotiva.

Commenti

commenti