Genitori ai tempi dei social: il rapporto con i figli migliora o peggiora?

0
489
Genitori ai tempi dei social

Nel corso degli ultimi tempi si sente spesso parlare di relazioni complicate in famiglia per via dell’uso dei social network. Ed essere genitori ai tempi dei social non è per niente semplice. Anzi, diventa un motivo in più per i genitori per evolversi in riferimento al rapporto con i propri figli. È possibile, ad esempio, che una semplice discussione su Facebook possa diventare un vero e proprio dramma in famiglia?

Genitori ai tempi dei social: è davvero così complicato?

La risposta non può che essere positiva ed è sufficiente dare un’occhiata a qualche caso di cronaca avvenuto negli ultimi tempi per rendersene conto. E allora si tratta di un caso isolato, oppure c’è un rischio per tutte le famiglie? Essere genitori ai tempi dei social è complicato ed è necessario prendere in considerazione l’uso di Facebook ed altre piattaforme. Non bisogna sottovalutare il problema.

L’ansia e le preoccupazioni dei genitori

Certo, quello che si sente dire in giro sui social network non può far stare tranquilli i genitori. Ecco spiegato il motivo per cui, il primo passo di padri e madri dovrebbe essere necessariamente quello di informarsi di più sull’argomento. E magari imparare ad usare proprio i social network.

I risultati di uno studio americano

Uno studio portato avanti dalla società americana AOL ha dimostrato come il 54% dei figli intervistati non conosca di persona tutti i propri amici. E non deve stupire poi che almeno il 76% dei genitori abbia chiesto l’amicizia ai propri figli per tenerli sotto controllo. Il 29% dei figli intervistati, però, chiuderebbe anche subito le porte a questa amicizia virtuale.

Quindi, come deve essere il ruolo dei genitori ai tempi dei social nei confronti dei figli?

Ricordiamo che il dialogo è davvero fondamentale nei confronti della prole. Tutto si complica con l’arrivo dell’adolescenza. È necessario far capire ai figli che la vita sul web è ricca di rischi e pericoli esattamente come quella reale. E quindi anche le amicizie online non sono tutte sicure. Scegliere con intelligenza e prudenza è più che mai auspicabile.

Come si può migliorare il rapporto con i figli in relazione ai social

Seguite i figli nel momento in cui creano il profilo e impartite tutte le dritte e quello che c’è da sapere in relazione alle impostazioni relative alla privacy. Attenzione a chi può vedere o meno un determinato post e prudenza anche verso le pubblicità che compaiono su Facebook. Non bisogna necessariamente comunicare e scrivere qualsiasi cosa. È una regola che vale sia per quanto riguarda il profilo personale che gli aggiornamenti dei post sulla propria bacheca.

Commenti

commenti