Gestire la rabbia, ecco come insegnarlo ai bambini secondo il metodo Inuit

0
10
gestione rabbia bambini

Una delle problematiche che si fa più fatica a contrastare nei bambini è sicuramente il modo in cui gestire la rabbia. Tanti genitori, infatti, non sanno proprio come fare per poter trasmettere ai propri figli un approccio corretto contro tutte quelle situazioni che possono far scaturire un sentimento del genere.

Gestire la rabbia, l’esempio degli Inuit

A volte, però, l’esempio ci arriva da molto lontano e anche dalla storia. Stiamo parlando del noto popolo degli Inuit, che hanno creato un metodo davvero molto facile per insegnare ai bambini come gestire la rabbia in modo efficace e senza contraccolpi psicologici.

Un popolo che vive all’Artico

Questo popolo che vive all’Artico, il cui gruppo principale e sicuramente più conosciuto è rappresentato dagli Eschimesi, conosce un sistema veramente ottimo per raggiungere questo scopo, ovvero permettere ai bambini di imparare in men che non si dica ad imparare come gestire la rabbia.

Il loro segreto

Il segreto di questo popolo è davvero molto semplice: in poche parole, non urlano mai, non alzano in nessuna occasione la voce e non si mettono a sgridare i bambini, anche quando combinano qualche scherzo o danno di troppo. In una società come la nostra, in effetti, questo comportamento non sembra possa essere vero.

I metodi sperimentati a queste latitudini

In realtà, da queste parti, sono stati sperimentati tanti metodi per insegnare ai bambini come gestire la rabbia. Ad esempio, provare a fare dei respiri profondi prima di reagire, oppure usare “l’arma” dell’umorismo, molto utile per uscire da determinate situazioni senza arrabbiarsi. Al tempo stesso, anche una passeggiata immersi nella natura non può che fare molto bene.

Gli studi di Jean Briggs

Il metodo che è stato usato da tanti anni da parte degli Inuit è stato scoperto da un noto antropologo, ovvero Jean Briggs, durante gli anni Sessanta. Il ricercatore ha deciso di vivere all’Artico, all’interno di una comunità Inuit, per un periodo pari a 17 mesi. Ebbene, l’uomo ha subito compreso come nessuno osava mai sgridare i bambini.

Non si arrabbiano mai!

Anche nel caso in cui si verificassero delle situazioni in cui sembrava quasi logico arrabbiarsi e sgridare i bambini, gli Inuit non hanno mai dato evidenza di provare segni di rabbia. Il controllo delle emozioni è una delle qualità che si riconoscono più facilmente negli eschimesi. Insomma, al posto di mostrare rabbia per delle azioni scellerate compiute dai bambini, gli eschimesi li educano mostrando loro le conseguenze delle loro azioni.

Commenti

commenti