Grandi paure dei figli, ecco come affrontarle senza spaventarsi

0
628
grandi paure dei figli

Ci sono tanti genitori che non fanno altro che rimproverare i figli, mentre in altri casi si dimostrano eccessivamente protettivi. In altri casi, invece, sottovalutano le grandi paure dei figli. Queste ultime, infatti, rappresentano piuttosto di frequente un problema con cui i genitori non si sono sanno proprio relazionare.

Grandi paure dei figli: un problema di tanti genitori

Le grandi paure dei figli possono essere spesso un problema particolarmente importante per gli adulti. Infatti, in alcuni casi, vanno a toccare dei ricordi o dei nuclei psichici che comportano un certo dolore a livello psicologico. E subire un po’ di apprensione è davvero un attimo.

Come aiutare i figli?

Quindi, è fondamentale che i genitori riescano a trovare un modo corretto per dare una mano ai figli e affrontare quelle paure che possono sembrare troppo grandi per essere superate. Per farlo, è necessario seguire alcune regole ben determinate. Le paure dei bambini rappresentano un fattore piuttosto decisivo sia per la maturazione dal punto di vista psichico che per quanto riguarda la personalità.

Quando le paure dei bambini sono normali

Ci sono dei casi in cui le grandi paure dei figli non possono certo mettere apprensione ai genitori. Si tratta di quelle che vengono chiamate “paure sane”. E presentano alcune caratteristiche specifiche. Prima di tutto, si tratta di paure classiche, che sono legate a degli stereotipi tradizionali, come ad esempio il buio piuttosto che il lupo cattivo o la strega. Un’altra caratteristica delle paure sane è quella di essere passeggere.

Come poter affrontare queste paure

È bene evitare di ribattezzare continuamente i figli come dei fifoni. Il compito dei genitori, invece, dovrebbe essere quello di dare una mano ai figli per superare le proprie paure. Quindi, è sempre meglio non farli sentire in alcun modo in colpa. E, al tempo stesso, è bene farli esprimere. Ovvero chiedere loro di raccontare sia le emozioni che le fantasie che comportano ansia e preoccupazione.

L’importanza di sentire i genitori vicini

Il fatto di sentire i genitori molto vicini e disposti ad ascoltare, è senz’altro importanti per calmare i figli. La presenza di papà e mamma che si mostrano calmi e affettuosi è fondamentale. Inoltre, i genitori farebbero meglio anche ad evitare gli opposti. Mai essere eccessivamente ansiosi e, al contempo, evitare comportamenti troppo spavaldi. Inoltre, i confronti non servono a nulla, visto che ciascun bambino necessita dei suoi tempi per superare le paure. Infine, spingere un bambino a viso aperto verso una grande paura può essere controproducente e far diventare la paura un vero e proprio terrore.

Commenti

commenti