Responsabilizzare i figli: ecco qualche utile consiglio!

0
373
Responsabilizzare i figli

Sono piuttosto numerosi i genitori che si chiedono come fare per responsabilizzare i figli. Ovvero dare loro una mano affinché possano maturare e siano in grado di prendere più decisioni in totale autonomia. Senza avere sempre e necessariamente il via libera da parte dei genitori. E allora diamo un’occhiata a questa carrellata di suggerimenti per comprendere come dare più responsabilità ai propri figli. In modo corretto, ovviamente.

Come responsabilizzare i figli, cari genitori

Il primo step per poter responsabilizzare di più i vostri figli è senz’altro quello di lasciarli liberi di sperimentare le conseguenze delle azioni che mettono in atto. Sia le parole che gli atteggiamenti hanno un certo peso e portano a delle conseguenze ben specifiche. Quindi, è bene fare in modo che sperimentino quello che si verifica dopo aver tenuto un certo comportamento. Non bisogna chiaramente intervenire per rimediare e nemmeno per tamponare i loro errori.

Spiegare loro i significati degli eventi

Il ruolo dell’adulto è chiaramente di un’importanza strategica unica. Deve essere al tempo stesso mediatore e interprete della situazione. Dopo che il bambino ha sperimentato le conseguenze di una determinata azione, sta al genitore compiere il passo successivo. Ovvero quello di spiegare cosa si è verificato e dando un significato a tale evento.

Devono finire sempre i compiti che hanno iniziato

Il secondo consiglio per responsabilizzare i figli maggiormente è senz’altro quello di pretendere che finiscano sempre quello hanno cominciato. Nel momento in cui ai figli vengono affidati dei compiti, non bisogna transigere. I genitori devono pretendere che tali compiti vengano portati a termine. Per questo motivo si suggerisce di chiedere non troppe cose, ma poche e facendo in modo che vengano concluse. La promessa di un premio o di una ricompensa in seguito a tale attività è un rinforzo estremamente utile.

Solo compiti alla loro portata

Il terzo suggerimento da seguire per i genitori è quello di affidare compiti alla portata dei figli. E ci si ricollega subito al secondo suggerimento. Per fare in modo che i compiti cominciati vengano portati a termine è bene affidare ai figli qualcosa che sia alla loro portata. Evitate richieste troppo complicate o ardue. L’obiettivo non è tanto lo svolgimento della prestazione, quanto più che altro le modalità con cui viene affrontata e concluderla.

Far sentire i figli preziosi e importanti

Un altro consiglio da seguire è quello di far sentire i propri figli sempre più preziosi. Non si tratta solamente di fare loro i complimenti. Più che altro, invece, si consiglia di evidenziare in modo concreto quanto sia stato importante e prezioso quello che hanno fatto. In questo modo, i bambini riceveranno la giusta motivazione per svolgere attività di responsabilità all’interno della famiglia.

Commenti

commenti