Candelora, scopriamo di cosa si tratta insieme ai figli

0
89
candelora

In tanti hanno sentito parlare della festa della candelora, eppure diverse famiglie non la conoscono alla perfezione. Ebbene, la calendora si caratterizza per essere una giornata del tutto particolare, che viene festeggiata il 2 febbraio di ogni anno e che rappresenta il simbolo di un passaggio molto importante. Ovvero quello dal buio della stagione invernale fino ad arrivare alla luce che caratterizza la stagione primaverile.

Si tratta di un momento molto importante che si può festeggiare in compagnia dei propri bambini. Cerchiamo di scoprire quale sia il significato della festa della candelora e come realizzare dei bellissimi lavoretti insieme ai propri bambini.

La festa della candelora non fa altro che rendere omaggio alla festa di presentazione di Maria al Tempio, esattamente quaranta giorni in seguito alla nascita di Gesù. Si tratta di una festa che viene celebrata nel secondo giorno del mese di febbraio da parte della Chiesa Cattolica.

Stando quanto riportato dalla tradizione, se il tempo è sereno, allora è necessario attendere ancora delle settimane prima che l’inverno finisca e poi cominci la stagione successiva, ovvero la primavera. Nel caso in cui il tempo, il 2 febbraio, sia brutto, ovvero caratterizzato da pioggia oppure da vento, vuol dire che la primavera è proprio dietro l’angolo.

All’interno della celebrazione cattolica, sono le candele ad essere benedette. Queste ultime diventano un vero e proprio simbolo di Cristo. Ci sono anche altre confessioni religiose che, però, prevedono di festeggiare la candelora, con i fedeli che sono abituati a portare le candele fino in Chiesa per farle benedire.

Ci sono diversi sistemi per rendere omaggio a questa festa, anche con i bambini. Ci sono alcuni lavoretti che possono essere realizzati insieme, come ad esempio le candele di cartoncino. La prima cosa da fare è quella di ritagliare dei rettangoli di un cartoncino di colore azzurro. Successivamente, bisogna prendere un altro cartoncino di colore arancione, e disegnare la forma di una fiammella, per poi provvedere a ritagliarla con grande precisione. A questo punto, basta incollarne sopra un’altra forma di una fiamma di colore giallo di dimensioni inferiori ed il gioco è fatto.

Anche i portacandele possono essere realizzate in modo semplice e rapido, usando dei barattoli vuoti, per poi decorarli divertendosi insieme ai propri figli. Si possono sfruttare sia i barattoli vuoti della cioccolata oppure quelli in cui sono contenuti i legumi. Anche le lanterne magiche invernali sono molto facili da realizzare, acquistando palloncini colorati e carta velina da attaccarsi sopra.

Commenti

commenti