Separazione dei genitori, come interpretare la rabbia dei figli

0
876
separazione dei genitori

Quando si parla di separazione dei genitori si fa riferimento ad un problema particolarmente sentito e difficile da affrontare per tutti i figli. Bisogna mettersi in testa come sia uno scoglio particolarmente duro e cupo da affrontare. Tale sofferenza, nella maggior parte dei casi, viene riversata sui genitori oppure su uno dei due nello specifico.

Separazione dei genitori, a chi daranno la colpa i figli?

Quindi, uno dei due genitori potrebbe ben presto diventare il motivo che ha di fatto creato tale situazione. Sono due le principali situazioni che possono verificarsi in questi casi. Ovvero il figlio può decidere di prendersela con il genitore con cui convive, dandogli la colpa della separazione dei genitori. Oppure può sfogare la sua rabbia nei confronti del genitore che ha cambiato domicilio.

Genitori come pungiball in questi casi

In questi casi, l’obiettivo primario dei genitori è quello di evitare in tutti i modi possibili che il figlio possa cominciare a chiudersi a riccio. Il primo e migliore suggerimento da seguire è quello di non cercare di forzarlo a parlare con i genitori. Nel caso in cui il figlio riversi sui genitori tutta la rabbia che deriva da tale situazione, è bene evidenziare quale sia la funzione dei genitori. Infatti, questi ultimi devono essere in grado di farlo sfogare, mettendolo nelle condizioni più adatte per elaborare in modo silenzioso il proprio dolore.

No alle forzature

Quando si è genitori bisogna accettare di trascorrere alcuni momenti nelle vesti di veri e propri parafulmini. In realtà, quello che sembra l’inizio di un percorso di distacco sarà semplicemente una fase che precederà un rafforzamento del legame, che diventerà ancora più solido in futuro. La maturazione di tale rapporto, chiaramente, avverrà con il passare dei giorni e dei mesi, senza alcun forzatura.

I figli proveranno sicuramente dolore

La separazione dei genitori può ferire notevolmente i figli. Ecco spiegato il motivo per cui né la madre né il padre devono dimenticarsi di prendersi cura dei propri figli. Bisogna cercare prima di tutto di rispettare quelle che sono state le loro reazioni di fronte a tale notizia. Ciascun silenzio può avere un valore, anche se tutte le proteste e le critiche fatte pervenire ai genitori in realtà hanno come unica motivazione quella di sfogare il proprio stato d’animo.

Imparare a leggere le emozioni dei figli

Un altro consiglio molto interessante e importante da seguire per cementare il rapporto tra genitori separati e figli è certamente quello di capire come leggere le emozioni dei figli. Le reazioni di ribellione nascono dall’incertezze che i due genitori possano volere bene al figlio come in precedenza. Le reazioni di aggressività nascondono l’incapacità di capire il motivo della separazione.

Commenti

commenti